Sardine in olio di arachidi – La Quiberonnaise

5.00 CHF

SARDE IN OLIO DI ARACHIDI FORMATO TRADIZIONALE , Da 5 a 6 sarde

La ricetta tradizionale bretone sono le sarde in scatola in puro olio di arachidi.
Questo particolare olio è stato scelto perché esalta il buon gusto delle sarde.

** prodotto non venduto singolarmente ** Disponibile nei nostri cestini!

Iniziata da Henriette Jourdan, la produzione di sardine "all'antica" segue un ben preciso protocollo di azioni degli allevamenti di sardine di La Quiberonnaise, che essi soli praticano scrupolosamente.

Il sarde fresche (48 ore al massimo tra pesca e inscatolamento) arrivano sulle tavole delle piante di sarde che poi le salano sventrali e stordiscili prima di immergerli per alcuni minuti nella salamoia (acqua di mare satura di sale).
Una volta installati sulle griglie, lo sono risciacquato con acqua fresca poi asciugato circa 2 ore nel tunnel di essiccazione. Un enorme ventilatore spinge l'aria a temperatura ambiente e / o 35 ° C a seconda delle dimensioni delle sarde. Per i barattoli di sarde all'antica del conservificio La Quiberonnaise, la selezione è di un minimo di 20 sarde al chilo, ovvero una peso unitario sempre inferiore a 50gr .

Allora lo sono patatine fritte con olio di girasole oleico (livello di acido oleico di quasi l'82% simile a quello dell'olio d'oliva) a temperatura di ebollizione. Il principio è quello di passare le griglie di sarde nel bagno d'olio bollente. Il tempo di attraversamento corrisponde al tempo di cottura, determinato dalla dimensione della sarda .
Le sarde fritte vengono rimesse in un carrello pulito. I ripiani del carrello sono inclinati. Passaggio di gocciolante è fondamentale perché influenza direttamente la buona digestione del prodotto. Sardine di La Quiberonnaise, a differenza della maggior parte delle sarde sott'olio in commercio, vengono scolate durante la notte che rende possibile non trovare più nessuna traccia di olio di frittura quindi nella scatola .

Il giorno successivo inizierà l'inscatolamento di queste sarde, cucinate il giorno prima. L'involucro è un lavoro meticoloso che richiede precisione e un certo know-how per andare veloci ma non troppo veloci a scapito del risultato. L'assistente di produzione sforbicia la coda e il colletto di ogni sardina (trim). Una ad una, le sarde vengono messe in una scatola, stomaco per aria (in "bianco") una presentazione qualitativa che rivela il minimo strappo su questa parte fragile della sarda (conservazione standard, dorso a vista e "pancia in blu", spesso nasconde le imperfezioni ...).

Informazioni sul produttore

Nato a Pau nel 1948, Francis Miot è diventato il più famoso produttore di marmellate di Francia, sicuramente per il numero di titoli e premi ricevuti, ma anche grazie alla sua comunicazione entusiasta e ai suoi inimitabili baffi!

Personaggio emblematico del Sud-Ovest, soprannominato “il Papa della Marmellata”, ha lasciato la sua impronta e la sua identità nel cuore della Maison che porta il suo nome e che continua a portare i suoi valori di autenticità, creatività e know-how. rendere.

Nato a Pau nel 1948, Francis Miot è diventato il più famoso produttore di marmellate di Francia, sicuramente per il numero di titoli e premi ricevuti, ma anche grazie alla sua comunicazione entusiasta e ai suoi inimitabili baffi!

Personaggio emblematico del Sud-Ovest, soprannominato “il Papa della Marmellata”, ha lasciato la sua impronta e la sua identità nel cuore della Maison che porta il suo nome e che continua a portare i suoi valori di autenticità, creatività e know-how. rendere.

Cullato fin da giovane dalla cucina autentica della nonna, Francis Miot ha seguito la strada della gastronomia fino alla creazione di un’antologia di marmellate, dolci e cioccolatini con molteplici riconoscimenti.

Nel 1985 ha creato la famosa fabbrica di marmellate nel sud-ovest della Francia. Dalle prime marmellate “senza zuccheri aggiunti” alle famose Coucougnettes, il miglior produttore di marmellate di Francia, tre volte campione del mondo di marmellate , da sempre pone innovazione, qualità e passione per i buoni prodotti al centro del proprio lavoro.

Per 30 anni, insieme a Jean-Bernard Othax, Francis ha formato le sue squadre e le ha supportate nel loro desiderio superare te stesso per commuoverti. Creatore insaziabile, ha trasmesso la sua ostinata voglia di innovare nelle sue ricette sia al team di pasticceria che a quello di pasticceria.

Nel 2005 l’incontro con Jean Othax, fratello di Jean-Bernard, ha segnato una svolta.

Francis, desiderando ritirarsi gradualmente, vende loro le sue quote e diventa il consulente della Maison Francis Miot. I 2 fratelli, grandi amanti della frutta sin dalla loro infanzia, lo guidano poi verso nuove aree di espressione culinaria ed in particolare verso la conquista dei mercati esteri. Incontri eccezionali con molti chef stellati stimolano così la sua creatività.

Nasce così un grande legame tra questi 3 appassionati che si rafforzeranno quindi il DNA della Casa : esigenza – qualità – artigianalità – creatività.

Dal 1995, 18 titoli di confetture, dolciumi e cioccolatini alla Fiera Internazionale della Pasticceria e del Cioccolato.

Ce que vous en pensez

Recensioni

Recensisci per primo “Sardine in olio di arachidi – La Quiberonnaise”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Enter Captcha Here : *

Reload Image

0
    0
    Votre panier
    Votre panier est videRetour boutique